lunedì 14 settembre 2015

Recensione #27 - "Origin" di Jennifer L. Armentrout.

Ciao Leoncine!
Come state? Avete ripreso già la scuola? L'università? O avete iniziato a lavorare? :)
Qui si è ripreso lo studio, dopo una settimana di pausa, e la voglia proprio non c'è. Senza considerare che sto tutta raffreddata u.u Ciao ciao, proprio!!
Oggi vi parlo del quarto libro di una saga.. avrete capito di cosa sto parlando dal titolo del post xD Quiiindi, procediamo và!


Titolo: Origin (Serie Lux #4)
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Giunti
Collana: Y
Pagine: 392
Prezzo: 12€ (versione rilegata)
Anno di pubblicazione: 2015

Valutazione

TRAMA

Il quarto episodio della serie "Lux". Sono passate trentuno ore, quarantadue minuti e venti secondi da quando le porte del quartier generale di Dedalo si sono chiuse, separando Daemon da Katy, rimasta nelle mani del nemico. E la rabbia che il giovane alieno sente bruciare dentro cresce a ogni istante, facendo tremare le pareti della cella in cui i suoi stessi compagni lo hanno rinchiuso per impedirgli di andare a salvare Katy: una follia che metterebbe a rischio la sua vita e la sicurezza dell'intera comunità dei Luxen. Ma Daemon sa che niente e nessuno potrà mai tenerlo lontano dalla ragazza che ama: anche se questo significasse radere al suolo tutto il suo mondo. Katy, intanto, può solo cercare di sopravvivere. Tenuta prigioniera e sottoposta a misteriosi test, entra in contatto con gli uomini di Dedalo, scoprendo scenari finora insospettabili che mettono in crisi tutte le sue certezze. E davvero possibile conoscere fino in fondo quelli che ami? Chi sono i cattivi? Dedalo? Gli umani? O magari gli stessi Luxen?


- L'opinione di Manu -
***POSSIBILI SPOILER PER CHI NON HA LETTO 'Opal'***

Se avete letto le mie recensioni sui capitoli precedenti di questa stessa saga, avrete notato il calo delle zampette. Ebbene sì, mi dispiace dirlo e forse sarò una delle poche, ma questo libro mi è piaciuto meno degli altri. Ricordo come Obsidian, Onyx ed Opal siano stati un vortice di emozioni e mi abbiano tenuta incollata alle pagine. Okay, anche Origin mi ha tenuta incollata alle pagine e l'ho letto in quattro giorni (ho pur sempre una vita sociale da mantenere un po' attiva ed un ragazzo a cui donare le mie attenzioni :P), ma ha perso un po' la verve dei primi capitoli. 
Ora ve ne parlo meglio.
Origin inizia praticamente poco dopo le vicende successe in Opal: Katy è prigioniera di Dedalo (è stata catturata mentre scappavano dopo aver liberato Bethany) e Daemon è stato imprigionato in una comunità Luxen per evitare che faccia qualcosa di sconsiderato. Ovvero consegnarsi in cambio di Katy, tentare di liberarla e magari morire nel farlo. Quello che forse tutti ignorano è che forse Dedalo non è proprio così impulsivo e magari potrebbe proprio volere che tutto quello accada.
Grazie all'aiuto di un personaggio, l'alieno dalla battuta pronta riesce a scappare e dopo aver intimato ai suoi simili di lasciarlo andare ed essersi auto-esiliato dalla comunità, parte alla volta dell'unica persona che possa aiutarlo: Luc, il ragazzino dagli occhi ametista e dall'aria inquietante. Riesce a strappargli un'offerta: se Daemon riuscirà a sottrarre a Dedalo una 'cosa' per Luc, allora lui li farà uscire vivi e li libererà. L'accordo è stilato, così Daemon si reca a Mount Weather dove Nancy lo sta aspettando, sfregandosi le mani per una tale conquista. 
Immagino vi starete chiedendo, come mai ci parli di quello che fa Daemon se la protagonista è ben lungi dall'essergli vicina? Novità: se non ne siete a conoscenza, in questo capitolo della serie la Armentrout ha deciso di introdurre il doppio POV (Daemon e Katy).
Dall'altra parte, abbiamo le disavventure di Katy. La ragazza ibrida è costretta a subire analisi su analisi ed esami su esami; deve affrontare altri ibridi in sessioni di addestramento per dimostrare ai dedaliani (?!?) di essere stabile. Perché sì, gli ibridi sono instabili e prima di procedere ad addestrarla seriamente, per far sì che impari ad utilizzare al meglio la Fonte, deve dimostrare di non essere una pazza omicida. Lei all'inizio si rifiuta di combattere contro quelle persone che sembrano quasi inconsapevoli di quello che stanno facendo, ma ben presto le mettono davanti qualcuno che le tira fuori tutto l'istinto e tutta la rabbia che prova. La prova è superata, Katy ha dimostrato di essere stabile e si può procedere. Anche se succede una determinata cosa nella sessione d'addestramento che turba abbastanza la ragazza.
Poi accade qualcosa: Daemon la raggiunge e tutta la loro avventura comincia da qui. Riusciranno a scappare da Dedalo? E perché non hanno ucciso Deamon, ma anzi l'hanno messo nella stanza accanto a Katy? Perché permettono a loro di vedersi, lasciando che si vedano nel bagno che comunica con entrambe le stanze? E cosa si trova nel Blocco B? 
Durante la loro permanenza nella struttura segreta di Dedalo, i due ragazzi vengono a conoscenza di scoperte, sì, sconvolgenti ma che da un lato sembrano quasi prevedibili. Sembrano quasi presagire e condurre i protagonisti ad una scelta che poi fanno verso la fine del libro. Scelta che tra l'altro io non ho condiviso appieno perché non ha avuto una validità per l'intera storia e nemmeno per i due protagonisti, vista la circostanza in cui si trovavano al momento; in più, sembra copiata dalla moltitudine di libri in circolazione. 
Parlando delle mie impressioni, posso principalmente dirvi che questo quarto capitolo non mi ha molto convinto e coinvolto come i precedenti. Ho trovato tutto il libro a tratti movimentato ed a tratti lento. Il doppio punto di vista poi poteva essere evitato, perché non mi ha molto entusiasmato entrare nella testa di Daemon. O lo si faceva dall'inizio o no. Queste cose così, fatte senza una ragione apparente, non mi piacciono. Considerando che comunque sono "pochi" i capitoli in cui i due protagonisti restano separati. Potevamo venire a sapere di quello che aveva fatto Daemon attraverso Katy, niente di più facile.
Altro punto a sfavore: il cambiamento dei protagonisti. Perché sì, Katy e Daemon sono cambiati. Non sono più quelli di una volta. Capisco tutte le cose che hanno dovuto affrontare nei capitoli precedenti, ma sono diventati diversi. Quasi, pesanti. Mi dispiace se passo per insensibile, ma potevano essere gestiti meglio.
Secondo me, l'aver incrementato il Governo tra i cattivi ha peggiorato le cose. Perché da essere gli Arum i principali cattivi del primo volume, io non li ho più sentiti come i big bad della serie. Si sono eclissati nell'ombra del Governo, di Dedalo e di tutto il resto. Ammetto che questa serie è proseguita sempre calando, perché mi aspettavo una storia totalmente diversa. E farne 5 libri, è stato esagerato. Se fosse stato un libro autoconclusivo (anche sulle 400/500 pag.) o se fosse stata una trilogia, forse avrebbe reso meglio. Perché sembra come se alcune cose siano state aggiunte per allungare il brodo - come si dice dalle mie parti.
La storia resta carina, ma poteva essere sviluppata meglio. Per non parlare delle smancerie/scene hot/bacini&bacetti che permeano tutto il libro. Non dico che scene di passione mi facciano schifo, anzi, mi fanno piacere xD Ma in questo caso credo si sia esagerato. In certi momenti, erano davvero troppo smielati.
Ovviamente, leggerò l'ultimo capitolo della saga che ho già e che inizierò oggi stesso.

Ditemi invece se voi lo avete letto e cosa ne avete pensato.  Vi è piaciuto? Non vi è piaciuto? Credete che mi sbagli? Siete d'accordo con me? Scrivete pure qui sotto tutto quello che pensate, sarò felicissima di rispondervi ^^

Come sempre vi auguro tante e buone letture. 
Alla prossima!!
Manu

2 commenti:

  1. Ciao! Ti invito  a partecipare al mio Giveaway! In palio un bel libro fantasy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :)
      Non so se riesco a partecipare, ma sono contenta di aver così conosciuto un altro blog ^^ E' davvero molto carino e simpatico, mi sono iscritta! Ti ringrazio comunque dell'invito :)

      Alla prossima,
      Lioness°

      Elimina

I commenti sono molto importanti per me. Lascia un segno del tuo passaggio :)